Patrizia Lo Conte – Fotografia


Patrizia Lo Conte nasce a Senigallia.
Si dedica alla pittura, al disegno di moda presso uno studio stilistico di Firenze e alla fotografia. Dal 2009 collabora, al corso di Fotogiornalismo del Museo d’Arte moderna e della Fotografia di Senigallia diretto dal Prof. Carlo Emanuele Bugatti ed ha curato per il fotoreporter Giorgio Pegoli la catalogazione del suo archivio fotografico.
Nel 2013 la rivista Arte Contemporanea le ha dedicato un’ articolo pubblicato nel mese di Marzo sull’autoscatto a cui ha fatto seguito nel 2015 una mostra personale a Senigallia dal titolo “The Mirror”, oltre a numerose collettive in Italia sempre sul tema del ritratto e dell’autoritratto.
Alcuni sono entrati a far parte dell’archivio dell’autoritratto del Musinf curato da Giorgio Bonomi e pubblicati sul secondo volume “Il corpo solitario” nel 2017 e nel volume “Fotografi nelle Marche dal dopoguerra a oggi” a cura di Vincenzo Marzocchini.
The Mirror e un lavoro di ricerca fotografica e pittorica attraverso lo specchio sull’identita.
“Lo specchio e una porta per un mondo fantastico dove incontriamo le nostre paure, i nostri desideri piu intimi. Nello specchio ci perdiamo, ci scopriamo sconosciuti a noi stessi”.
Per la rivista Nostos e per la rivista Arte Contemporanea e stata accreditata come fotoreporter alla Biennale di Venezia nel 2011, nel 2013, nel 2015, nel 2017 e nel 2019.
Nel 2013 ha partecipato ad un workshop con Nino Migliori dal titolo “Ossidazioni” e a numerosi workshop con l’artista Massimo Marchini esperto nelle antiche tecniche di stampa.
Dal 2009 al 2019 e stata accreditata come fotografa alla manifestazione anni ’50 Summer Jamboree ed ha partecipato alla mostra collettiva “Rock’n’roll is a state of the soul” a Senigallia in occasione dell’anniversario dei XX anni del Summer Jamboree.
Ha pubblicato cataloghi di fotografia sulla Biennale di Venezia, su Artefiera, il MAMbo di Bologna e una serie di ritratti di artisti contemporanei. Tra questi Nino Migliori, Enzo Cucchi, Jean Fabre, Marina Abramovic, Tullio Pericoli, Mario Dondero, Lorenzo Cicconi Massi, Franco Vaccari, Maria Mulas, Pino Pinelli, Achille Bonito Oliva, Oliviero Toscani, Pupi Avati, Dacia Maraini, Cesare Colombo, Mimmo Paladino, Bruno d’Arcevia, Piergiorgio Branzi, Massimo Siragusa, Philip Daverio, Vittorio Sgarbi, Elio Marchegiani, Gianni Berengo Gardin.
Ha partecipato al progetto sulla didattica della fotografia “La scuola in un clik” a Senigallia, come docente, portando la sua esperienza tra i ragazzi della scuola media e con i bambini dell’infanzia della scuola Pascoli dal 2015 al 2019 con il progetto”Atelier dell’espressivita”.
Il progetto comprende una parte didattica sui cinque sensi che coinvolge il bambino alla scoperta di se stesso e alla realizzazione del suo autoritratto fotografico. Ogni anno con questi ritratti sono state allestite mostre.
La mia ricerca personale di conoscenza del mondo interiore partita dall’autoritratto continua con il nostro doppio (lo specchio) fino ai gemelli, uguali uno di fronte all’altro ma interiormente diversi.
Il racconto fotografico ed il ritratto come racconto interiore al momento sono le cose che voglio fare!

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito web o un blog su WordPress.com

Su ↑

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: