02/06/2020 BLU il colore della contemplazione

Quanto più il blu è profondo, tanto più fortemente richiama l’uomo verso l’infinito, suscita in lui la nostalgia della purezza e infine del sovrasensibile”. Vassily Kandinsky

Colore del cielo notturno, il blu evoca la dimora dell’immortalità e dei sentimenti profondi. In ogni sua trasformazione e differente sfumatura, è da sempre uno tra i preferiti della ruota dei colori. Colore dal fascino alchemico, racchiude in sé lo stupore che le antiche civiltà nutrivano per questo pigmento. Pierre Auguste Renoir diceva: “Una mattina, siccome uno di noi era senza nero, si servì del blu: era nato l’Impressionismo”. E’ stato inoltre un colore simbolo per artisti come Pablo Picasso, René Magritte, Marc Chagall, Yves Klein (che ha addirittura ideato un proprio pigmento) forse perché induce naturalmente a una dimensione emotiva e spirituale dettata da pensieri più alti: il blu, nelle sue innumerevoli sfumature, è il colore della contemplazione.

Simona Zava

Cristina Cucchi

Patrizia Lo Conte

Sonia Trudu

Susan Vici

Luciano Bitittelli

Samuele Bottegoni

Vito Maria Carfì

Teofilo Celani

Teofilo

Matteo Cingolani

Paolo Gattanella

Ornello Guiducci

Mario Lavoratornovo

Enrico Morbidelli

Piergiorgio Moretti

Alfonso Napolitano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: